• Social
  • Posted
  • Hits: 204

La guerra di Facebook al terrorismo

L'impegno di Zuckerberg contro la diffusione sul social dei contenuti legati all'Isis, alla propaganda terroristica. Sarà l'intelligenza artificiale a fermarli?


Facebook, come gli altri social network, viene spesso utilizzato da terroristi di varia natura per le proprie azioni di propaganda. Perciò Zuckerberg ha deciso di correre ai ripari, lanciando un software che sarebbe capace di analizzare i contenuti prodotti e postati sul popolare social network, e di bloccarli nel caso siano riconosciuti come propaganda terrorista. Un sistema che dovrà però "imparare" a riconoscere che tipo di contenuti bloccare, e che quindi richiede in questa fase l'aiuto delle persone che popolano Facebook, che potranno segnalare all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
"E' un sistema che confida nella gente - ha spiegato il leader di FB sul suo profilo - e sulla disponibilità a segnalarci contenuti legati al terrorismo che vedono sulla piattaforma. Questa cosa funziona proporzionalmente alle informazioni che riceviamo".

Fonte: Ninjamarketing

Per approfondire
La Repubblica
Il Post

Credit foto: Tom's Hardware